Molte amiche mi chiedono cosa sia meglio per la loro formazione, messe in confusione da troppi "consigli di parte", ma una cosa non esclude l'altra e nulla è inutile!

Leggo sui social, colleghe che per favorire le loro proposte commerciali, scrivono opinioni, a mio avviso un pò troppo azzardate, contro i corsi di qualifica regionale, etichettandoli come inutili o addirittura dannosi. Leggendoli sorrido e mi torna in mente la storiella dellavolpe e l'uva...comunque vorrei esprimere anch'io la mia opinione, da persona assolutamente interessata e che ne ha viste tante e tante negli anni...

La qualifica di "operatore nella dermopigmentazione", qualifica di specializzazione al diploma professionale di estetista, valevole quantomeno come reale credito formativo in qualsiasi regione italiana e stato europeo, è un grande successo per chi, come me, esercita questa professione da tanti anni, gli anni di un limbo legislativo che poteva intimorire. Ricordo infatti che neppure le famose Pagine Gialle, il vero oracolo per i professionisti prima dell'avvento di internet, che organizzava i suoi elenchi con le attività professionali, fino a 20 anni fa non poteva accettare gli annunci in quanto non riconosceva la categoria di tatuaggio e trucco permanente... 

Tutti si provava a tutelarci con consensi informati di decine di pagine stipulati da amici avvocati degni di un padre costituente, insomma, tutto molto approssimato e scordinato.

Da ormai diversi anni, aver regolamentato la professione, non può che essere recepita come cosa positiva, tutelante per l'operatore e per l'utenza.

Ovviamente un corso di molti argomenti, concentrato in poche decine di ore, relativamente ad un lavoro in cui l'esperienza fa da padrona, non può sostituire nient'altro che i primi passi...ma i primi passi sono importanti!! Li abbiamo fatti da piccoli prima di correre, li abbiamo fatti, crescendo, in ogni attività in cui ci siamo cimentati, non vedo cosa ci sia di strano nel doverli affrontare in una difficile professione come il disegno dermografico.

Dopo questo corso di qualifica professionale, si può e si deve crescere, formandosi nel miglior modo possibile, esplorando le proposte dei vari professionisti. Io ho i miei stage di sviluppo, i miei "concorrenti" ne hanno altri, ed il mercato premierà chi gli da maggiore fiducia, ma è inutile fare un corso di guida sicura o di corsa su pista se non si ha la patente!

Quindi per le amiche che mi chiedono cosa fare la risposta è: TUTTO!..Prima il corso di qualifica poi tutti i corsi avanzati necessari a diventare una sicura professionista.

Scusate lo sfogo, facebook è bello, ma qualcuno dovrebbe dare più consigli di cucina e meno opinioni che non gli competono... :)

© 2006-2017 Tutti i diritti riservati - Massimo Mileto - P.IVA 06437570481 - Capitale sociale € 10.000 i.v. - Informativa sulla Privacy
Realizzato per Massimo Mileto da Business Click Siti Web.